Skip to main content
Scopri come registrare un marchio in camera di commercio e se davvero è la cosa giusta e più economica da fare

Come Registrare un Marchio in Camera di Commercio: Guida Completa

Vuoi scoprire Come Registrare un Marchio in Camera di Commercio? In questo approfondimento ti diremo tutto ciò che devi sapere su questa complessa procedura, guidandoti passo passo e spiegandoti come evitare tutti gli errori in cui incappa la maggior parte delle persone!

In Italia è possibile avviare le procedure di registrazione del Marchio recandosi personalmente presso ciascuna sede della Camera di Commercio Industria, Artigianato ed Agricoltura (CCIAA).

Tieni a mente che l’Ufficio preposto alla registrazione della proprietà intellettuale è l’Ufficio Italiano Brevetti e Marchi e non la CCIAA che svolge solo il ruolo di intermediario/passacarte tra te e l’UIBM.

Dal momento che l’UIBM ha un’unica sede, per venire incontro alle esigenze dei cittadini, le varie CCIAA di tutta Italia svolgono la funzione di raccogliere la modulistica compilata dai richiedenti le registrazioni per trasmetterla all’UIBM.

Un sistema così organizzato offre davvero poche garanzie a chi richiede la registrazione del Marchio, giacché non avrà mai un rapporto diretto con l’Ufficio preposto alla registrazione.

Approfondiremo analiticamente tutti gli aspetti di questo sistema, senza tralasciare le sue tante criticità così da poter rispondere alla domanda: Davvero conviene registrare un Marchio in Camera di Commercio?

Indice della guida:

Depositare logo in camera di commercio

La Registrazione di un Marchio in Camera di Commercio

Per registrare un Marchio in Camera di Commercio devi recarti fisicamente presso una qualunque sede della CCIAA, ma per ragioni di opportunità è preferibile optare per quella competente per la tua provincia o della provincia ove ha sede la tua azienda.

Prima di recarti fisicamente alla CCIAA informati sugli orari di apertura e chiusura dell’Ufficio e, soprattutto circa i giorni e gli orari in cui è aperto lo sportello dedicato alle richieste di registrazione di Marchi e Brevetti, altrimenti rischi di fare un viaggio a vuoto.

Un rischio concreto, infatti, è proprio quello di recarsi presso la CCIAA solo per scoprire che lo sportello che ti interessa è fuori servizio, magari perché il personale preposto a svolgere il servizio è assente.

A patto di trovare lo sportello aperto e funzionante, richiedi tutta la modulistica necessaria alla registrazione.

Tieni presente che, una volta consegnata la documentazione compilata, non avrai alcuna possibilità di modificare quanto depositato per cui qualunque errore o qualsiasi tipo di ripensamento non saranno in alcun modo sanabili.

Tra le decisioni di fondamentale importanza da compiere durante la compilazione possiamo elencare:

Queste sono solo alcune delle decisioni da prendere, quindi, essendo la compilazione della modulistica particolarmente complessa, il nostro consiglio è di compilarla con tutta calma e tornare una seconda volta alla CCIAA per la consegna.

Una volta compilata la documentazione, assicurati di aver allegato anche tutti i documenti necessari.

Come registrare un marchio in camera di commercio

Attenzione: I documenti da allegare cambiano a seconda che il futuro titolare del Marchio sia una persona fisica o una società e nel secondo caso, se a depositare la richiesta non provvede l’amministratore ma un altro soggetto, questo dovrà essere fornito di specifica procura!

Il personale della CCIAA ti comunicherà l’ammontare delle imposte che dovrai versare in base alle scelte che avrai compiuto in fase di compilazione della modulistica.

Una volta pagate le imposte dovute e consegnata tutta la documentazione opportunamente compilata e corredata da tutti gli allegati necessari, potrai consegnare il tutto allo sportello preposto della CCIAA.

A questo punto la CCIAA, senza svolgere alcun controllo in merito alla completezza della documentazione da te consegnata, provvederà a trasmetterla all’UIBM disinteressandosi di qualunque passaggio successivo, avendo concluso il proprio compito consegnando la documentazione all’UIBM.

Adesso sai come depositare un marchio alla camera di commercio e qual è il rapporto tra la camera di commercio ufficio brevetti, ma prima di decidere se davvero sia il caso di lanciarti in questa complessa procedura ti occorrono molte altre informazioni, che troverai nel prosieguo di questo articolo.

Registrazione Marchio Camera di Commercio: Quanto Costa

Il costo di una registrazione effettuata attraverso lo sportello dedicato della CCIAA è pari alle sole imposte chieste dall’UIBM modulate a seconda del numero di classi merceologiche in cui si è scelto di registrare il proprio Marchio.

L’unico “vantaggio” di una registrazione marchio CCIAA effettuata senza l’ausilio di professionisti del settore è un piccolo risparmio economico, ma i costi in termini di tempo speso, complessità e rischi si centuplicano.

Adesso che sai quanto costa registrare un marchio in camera di commercio, vediamo insieme perché non vale la pena farlo a fronte di un piccolo risparmio, così che tu possa svolgere le tue valutazioni in modo informato e consapevole.

Guida completa per registrazione un marchio in camera di commercio

Pro e Contro di Registrare un Marchio in Camera di Commercio

Al momento di valutare se registrare il tuo Marchio autonomamente o se farlo affidandoti a dei professionisti del settore, prova ad immaginare una bilancia con due piatti da tenere in equilibrio, e mentre nel piatto dei “pro” puoi mettere solo la voce “risparmio di denaro”, in quello dei “contro” invece devi mettere:

  • Puoi registrare solo Marchi Italiani: La CCIAA può trasmettere la documentazione da te consegnata solo all’UIBM ed a nessun altro Ufficio, per cui non potrai registrare il tuo Marchio a livello Europeo o Internazionale;
  • Non riceverai alcun aiuto nella compilazione della domanda: il personale della CCIAA non è tenuto a fornire alcuna assistenza nella compilazione della modulistica né ad aiutarti nel rintracciare la documentazione da allegare;
  • Rinuncerai a ogni consulenza strategica: i dipendenti della CCIAA non hanno le competenze per guidarti nelle scelte strategiche da compiere in merito alla tua registrazione e, qualora le avessero, non avrebbero nessun motivo per metterle a tua disposizione;
  • Dovrai occuparti personalmente della ricerca di anteriorità: solo alcune CCIAA offrono un servizio di ricerca di anteriorità, e quelle che lo fanno ti chiedono di concordare preventivamente un appuntamento con l’operatore, secondo le disponibilità. In tutti gli altri casi, dovrai occupartene personalmente con tutti i rischi che ne derivano;
  • Il lavoro della CCIAA si conclude con la trasmissione della domanda: starà a te il compito di monitorare l’intero iter della tua domanda di registrazione, verificando la presenza di eventuali opposizioni, contestazioni o rilievi e, in questi casi, approntare le necessarie contromisure.

Registrare marchio in cciaa

Pro e contro di Registrare un Marchio Tramite Professionisti Esperti del Settore

Specularmente a quanto fatto nel paragrafo precedente, lascia che ti esponiamo i pro e i contro di affidarti a dei professionisti esperti di tutela della proprietà intellettuale per la registrazione del tuo Marchio.

Immagina la medesima bilancia a due piatti dell’esempio di prima, questa volta è sul piatto dei “contro” che puoi mettere un’unica e sola voce: “aumento del costo di registrazione”, mentre sul piatto dei “pro” puoi mettere:

  • La compilazione dei moduli sarà effettuata correttamente: dal momento che ci occuperemo noi di compilare tutti i moduli necessari non avrai nulla da temere;
  • Non dovrai occuparti di raccolta e predisposizione degli allegati: ci occuperemo anche di predisporre e collazionare tutti gli allegati necessari a corredare la tua domanda di registrazione e, ove necessario, ci occuperemo di procurare la documentazione mancante;
  • Risparmierai tempo: con il nostro aiuto professionale non dovrai perdere un solo secondo in più del tempo strettamente necessario;
  • Beneficerai di consulenze strategiche: grazie all’esperienza maturata in anni di lavoro in questo settore, siamo in grado di guidarti in tutte le scelte da fare per creare e tutelare al meglio la tua Brand Identity eventualmente anche occupandoci del tuo marketing sensoriale da effettuare attraverso un marchio sonoro, olfattivo o olografico;
  • Riceverai report sull’avanzamento della tua domanda di registrazione: a differenza della CCIAA, noi continuiamo a supervisionare l’iter della tua domanda di registrazione fino al momento in cui sarai titolare del tuo Marchio. Questo significa che ti avviseremo in caso qualcosa vada storto con la domanda e che potremo intervenire per rimettere la tua pratica sulla giusta carreggiata (magari modificandola parzialmente);
  • Possiamo occuparci della registrazione di marchio a qualunque livello: rivolgendoti a noi potrai registrare il Marchio non solo in Italia ma anche a livello Europeo ed internazionale, e ciò con solo un piccolo aumento dei costi complessivi;
  • Svolgeremo approfondite analisi per tenerti al sicuro: grazie alle nostre approfondite ricerche di anteriorità ed allesclusivo sistema ™rating potremo scandagliare il Pubblico Registro dei Marchi italiano o europeo alla ricerca di eventuali segni distintivi identici o simili al tuo, prima di depositare la tua domanda di registrazione, riducendo drasticamente il rischio per te di incorrere in opposizioni alla registrazione;
  • Per tutta la durata della tua registrazione ti avvertiremo in caso di contraffazione: una volta registrato il tuo Marchio, potremo controllare mese per mese nei successivi 10 anni che nessuno provi a registrare un marchio identico o anche solo simile al tuo in Italia o in Europa;
  • Ti aiuteremo a risparmiare sulle tasse: qualora lo vorrai potremo aiutarti a beneficiare del regime fiscale agevolato relativo alla Tassazione Royalties da Marchio Registrato;
  • Seguiremo la tua registrazione su Amazon: siamo in grado di aiutarti a registrare il marchio su Amazon ed accedere all’Amazon Brand Registry;

Camera di commercio e registrazione di marchi e brevetti

Domande Frequenti sul Deposito del Marchio in CCIAA

Ora che ti abbiamo spiegato sia come fare a registrare un marchio in Italia tramite la CCIAA, che quanto costa registrare un logo alla camera di commercio, ci occuperemo di rispondere alle altre domande frequenti in materia.

Posso Depositare un Marchio Online alla Camera di Commercio?

No, non è possibile farlo perché la CCIAA si limita a ricevere il tuo modulo compilato ed a trasmetterlo telematicamente all’Ufficio Italiano Brevetti e Marchi (UIBM).

Proprio per questa ragione la domanda di marchio marchio può essere presentata allo sportello della CCIAA solo in originale cartaceo, così che questo possa poi trasmetterlo all’ufficio marchi e brevetti di competenza.

La registrazione di un marchio non può essere effettuata presso qualsiasi sede della Camera di Commercio poiché solo alcune di esse sono dotate dell’apposito sportelo e del personale formato per interfacciarsi con l’UIBM.

In conclusione, depositare un marchio alla Camera di Commercio online non è fattibile se non, in casi particolari, trasmettendo via mail il modulo compilato e scannerizzato.

Come Avviene la Registrazione di un Marchio Nazionale o di un Logo Presso la CCIAA?

Si tratta di un processo che comporta diverse fasi, per cominciare, è importante decidere il tipo di marchio che si vuole registrare:

La scelta dipende dalla natura del marchio d’impresa e da quale elemento della brand identity si intende fornire la protezione del marchio registrato (nome, logo, marchio collettivo).

Durante il deposito di un marchio è necessario indicare anche le classi merceologiche che s’intende rivendicare in base alla classificazione di Nizza, che categorizza i vari tipi di prodotti e servizi.

Ricorda sempre che la CCIAA può occuparsi solo del deposito del marchio nazionale il che significa che non potrai ottenere la registrazione né di un marchio comunitario né di un marchio internazionale.

Per cui la domanda di registrazione del marchio deve essere compilata in ogni sua parte, il modulo di domanda deve contenere:

  • La rappresentazione del marchio (un esemplare del marchio);
  • Una sua descrizione;
  • L’indicazione del soggetto futuro titolare di un marchio;
  • L’esatta e completa elencazione delle classi di prodotti o servizi rivendicate.

Prima di procedere è fondamentale effettuare una verifica per assicurarsi che non esistano marchi identici o simili a quello che si vuole registrare onde evitare il rigetto della domanda di registrazione.

Questo perché eventuali marchi anteriori rivendicati da produttori di beni o prestatori di servizi identici o affini a quelli da te rivendicati, potrebbero essere posti alla base di un procedimento di opposizione contro il tuo logo.

Una volta completata la verifica, in caso di risultato positivo, è possibile procedere con il deposito della domanda di registrazione di marchio dal lunedì al venerdì a seconda degli orari di apertura della CCIAA.

La domanda può essere presentata in modalità telematica direttamente all’Ufficio competente solo attraverso il portale di quest’ultimo con l’aiuto di professionisti specializzati e non con la Camera di Commercio.

Una volta presentata la domanda, la CCIAA non la esaminerà per verificare la conformità alle normative sulla proprietà industriale, limitandosi a effettuare il deposito domande di brevetto o di logo direttamente all’UIBM.

Dopo l’ufficialità e l’ottenimento del certificato di titolarità del marchio avrai il diritto esclusivo di utilizzare il marchio per i prodotti o servizi indicati.

Se vuoi conoscere l’esatto procedimento amministrativo e burocratico che intercorre tra la presentazione della domanda e l’ottenimento del certificato, abbiamo spiegato tutto quello che devi sapere sulla registrazione del marchio in un altro articolo.

La registrazione di un marchio nazionale è quindi un passo cruciale per la protezione della propria identità commerciale e della propria proprietà intellettuale, che non è affatto necessario né conveniente fare presso la Camera di Commercio.

Posso Controllare se un Marchio è Già Registrato all’Ufficio Marchi e Brevetti Tramite la CCIAA?

Sì, è possibile farlo ma la Camera non gestisce direttamente il registro dei marchi, e può fornire assistenza e orientamento su come effettuare la ricerca solo di un marchio già registrato in Italia.

Per verificare la disponibilità di un marchio in modo da valutare le tue possibilità di registrazione senza intoppi del segno distintivo che hai scelto devi affidarti ad una ricerca di anteriorità svolta da professionisti del settore.

Questo processo, se svolto da professionisti competenti, permette di verificare se un logo è già stato registrato da altri, evitandoti il deposito di marchi simili o identici ad altri già rivendicati da terzi.

In buona sostanza la CCIAA può fornirti informazioni solo su come fare per effettuare la registrazione del marchio presso l’UIBM ed aiutarti a capire quali marchi possono costituire oggetto di registrazione.

È importante registrare il proprio marchio per garantirne la protezione legale e per assicurarsi di avere i diritti esclusivi sull’uso del marchio.

Registrare un Marchio in Camera di Commercio: Ora Sai Che Non Conviene Effettuare la Registrazione in CCIAA

Ora che conosci tutti i limiti e le problematiche di registrare un Marchio in Camera di Commercio fa la scelta giusta: compila il modulo qui sotto e affida la tua registrazione a dei professionisti esperti, solo così potrai dormire sonni tranquilli!

Richiedi Informazioni

Compila il form e ti ricontatteremo senza impegno.

    Nome e Cognome*

    Azienda

    Email*

    Telefono*

    Per quale Servizio ci stai contattando?
    (per selezione multipla tenere premuto ctrl o cmd)

    Descrivi la tua Richiesta (Facoltativo)

    Acconsento al trattamento dei dati personali, ai sensi dell'art. 13 del D.lgs. n. 196/2003 [privacy policy]