Skip to main content
Admin ajax. Php? Action=kernel&p=image&src=%7b%22file%22%3a%22wp content%2fuploads%2f2023%2f09%2fmarchio olografico cose e come funziona dal 1%c2%b0 giugno 2021

Marchio Olografico Cos’è e Come Funziona dal 1° giugno 2021

Sai cos’è e come funziona un Marchio Olografico? Vuoi registrarne uno per far davvero decollare il tuo business? Non cercare oltre: in questo articolo risponderemo ad ogni tua domanda!

Qui troveranno risposta tutti i tuoi dubbi su questa particolarissima tipologia di marchio, che solo da pochi anni è registrabile anche nel nostro Paese!

Si tratta di un qualcosa di così recente che i tuoi concorrenti non ne hanno ancora mai sentito parlare: capisci che incredibile vantaggio strategico sarà per te?!

Prima di addentrarci nell’argomento devi sapere che nell’articolo partiremo dal presupposto che certe informazioni basilari ti siano già note.

Se però non fosse così non temere! Nel primo paragrafo ti daremo gli strumenti per aiutarti a padroneggiare il Marchio Olografico!

Indice:

Il marchio olografico nel mondo moderno

Informazioni Basilari Necessarie

Partiamo fornendoti le indicazioni per raggiungere le informazioni preliminari che ti serviranno per meglio comprendere il Marchio Olografico e usarlo per sbaragliare la concorrenza.

Chiaramente, qualora lo ritenessi opportuno, puoi ignorare questa parte introduttiva e cominciare dal paragrafo successivo.

Tieni presente che potrai sempre tornare in un secondo momento a consultare questa risorsa preliminare se, proseguendo nella lettura percepissi che “ti manca una informazione” per comprendere un concetto.

Quello che conta avere chiaro è:

  1. Cosa si intende per “Marchio”;
  2. Come si Registra un Marchio;
  3. Come la legge difende la proprietà intellettuale;
  4. Cosa sono i Marchi non convenzionali.

Chiariti questi aspetti preliminari siamo pronti per entrare vivo del Marchio Olografico!

Come sono sfruttati gli ologrammi nel mondo moderno

Registrazione Marchi: Fondamentale e Vantaggiosa

I marchi sono elementi cruciali nel mondo degli affari e della proprietà industriale perché identificano i prodotti o i servizi di un’azienda

Dal punto di vista giuridico, secondo il codice civile italiano, i 3 segni distintivi dell’azienda sono, appunto:

  1. I Marchi;
  2. L’Insegna;
  3. La Ditta.

Ma cos’è un marchio?

Si tratta di un segno che può assumere diverse forme ed ha lo scopo di consentire alle autorità competenti e al pubblico di determinare precisamente ed esattamente i prodotti o i servizi offerti da un’impresa.

Presentare una domanda di registrazione come marchio d’impresa all’Ufficio Italiano Brevetti, gestito dal Ministero dello Sviluppo Economico, rappresenta sempre una saggia scelta imprenditoriale.

Questo perché la registrazione del marchio offre protezione legale e rappresenta un elemento decisivo nel posizionamento di un’impresa sul mercato.

A seguito di numerose istanze relative ai marchi presentate a livello italiano ed europeo dalle aziende che volevano maggiore tutela, oggi questi segni possono avere molteplici forme.

Se prima esistevano solo i denominativi ed i figurativi, i primi costituiti esclusivamente da parole o da lettere ed i secondi da elementi grafici, oggi esistono anche segni come il marchio sonoro e quello olografico.

La tecnologia olografica è sempre più sviluppata

Tipi di Marchi Moderni

Senza entrare troppo nello specifico, cosa che volendo puoi fare consultando i nostri altri approfondimenti, ti basti sapere che fondamentalmente esistono due tipologie di marchi:

  1. Convenzionali;
  2. Non Convenzionali.

Convenzionali

In questa categoria sono ricompresi i segni distintivi più classici, canonici e storicamente più utilizzate e diffuse, si tratta del marchio:

  1. Denominativo;
  2. Figurativo;
  3. Misto o Complesso.

Denominativi

Il marchio denominativo è costituito esclusivamente lettere, numeri ed altri caratteri tipografici standard e, sostanzialmente si tratta del “nome” del Brand.

Figurativi

Nella categoria dei marchi figurativi sono compresi i marchi costituiti esclusivamente da elementi figurativi come icone, disegni e loghi e, in concreto, si tratta del “logo” del Brand.

Misti o Complessi

Si parla di marchio misto o complesso quando un marchio figurativo utilizza caratteri alfabetici o tipografici inserendoli all’interno del logo o disegno.

Qualora un marchio non rientri in nessuna di queste tre categorie tradizionali, si parla di “non convenzionali”.

Il marchio olografico + un marchio non convenzionale

Non Convenzionali

In questa moderna categoria rientrano tutti i segni nati dalle pratiche commerciali diffusesi prima in Europa e, poi, in Italia dove sono stati introdotti con il decreto del 1° giugno 2021 n°119 entrato in vigore il 9 settembre 2021.

Tra i tanti segni non convenzionali annoveriamo:

  • Il marchio di posizionamento è costituito dalla modalità specifica di posizionamento o apposizione dello stesso su un prodotto;
  • I marchi di forma tridimensionale;
  • Il marchio di colore può essere costituito esclusivamente da un unico colore;
  • Quelli multimediale e olografico;
  • Quello di movimento, consistente nel cambiamento di posizione degli elementi del marchio o comprendente tale movimento;
  • Il marchio a motivi ripetuti è costituito esclusivamente da elementi che si ripetono regolarmente;

Rimandando ad altra sede l’elencazione di tutte le tipologie non convenzionali, dal breve elenco hai capito che tante cose oggi possono costituire oggetto di registrazione.

Vantaggi offerti dal marchio olografico

Marchio Olografico: Rilevanza e Vantaggi

Sono molti gli elementi di novità del D.lgs del 01/06/2021 apportate principalmente al regolamento di attuazione del codice della proprietà industriale.

Ad oggi sono suscettibili di costituire marchio d’impresa tutti i segni identificativi, di qualunque natura siano, circostanza che ha fornito totale libertà di rappresentazione alle aziende.

In particolare quello olografico  è costituito da una forma tridimensionale che cambia in base all’angolo di visione, fornendo un livello di complessità e unicità prima impensabili.

Grazie all’evoluzione tecnologica oggi il marchio olografico è diventato rilevante per due straordinari vantaggi che offre:

  1. Creando una rappresentazione tridimensionale del logo, fornisce un livello aggiuntivo di distintività e protezione all’azienda titolare;
  2. Sfruttando l’effetto olografico nella sua interezza crea un’impressione visuale dinamica, che lo rende molto più difficile da contraffare.
  1. Impatto visivo del marchio olografico

1. Impatto Visivo e Distintività

Offrono un alto impatto visivo che è difficile da ignorare.

A differenza dei loghi tradizionali che sono bidimensionali, l’immagine tridimensionale di un marchio olografico è più accattivante e memorabile.

Prova ad immaginare il logo di qualunque azienda famosa, poi figurati la rappresentazione dello stesso logo in chiave 3D: ti rendi conto della straordinaria differenza?

Questo è un vantaggio enorme nel posizionare un prodotto o un servizio in un mercato competitivo, dove la distintività è la chiave per attirare e mantenere l’attenzione del consumatore.

2. Sicurezza e Protezione

L’altro elemento decisivo ai fini della diffusione del marchio olografico è la sua capacità di fornire un elevato livello di sicurezza e protezione contro la contraffazione e la concorrenza sleale.

La complessità intrinseca della tecnologia olografica rende estremamente difficile per i contraffattori duplicare il logo con precisione.

In un mondo dove la contraffazione è una crescente preoccupazione per le aziende, l’utilizzo di segni olografici è un baluardo efficace contro tali attività illecite.

Garanzia e sicurezza del marchio olografico

Che Cos’è un Ologramma Tridimensionale

Un ologramma è una rappresentazione tridimensionale di un oggetto, generata attraverso l’interferenza e la diffrazione della luce.

In pratica, è costituito esclusivamente da un insieme di elementi che si ripetono regolarmente per creare un’immagine 3D completa.

Tale tipo di rappresentazione riproduce un segno che inganna il cervello facendogli credere che davanti a gli occhi vi sia un oggetto che occupa lo spazio a 360°.

Questa tecnologia si sta diffondendo nel campo della proprietà intellettuale poiché i segni generati con essa possono essere oggetto di registrazione come marchio d’impresa.

Procedura di Registrazione: Presentare Domanda di Marchio

La domanda deve essere presentata ai sensi dell’articolo 11 del regolamento di attuazione del codice di proprietà intellettuale come riformato dal decreto 1° giugno 2021.

La procedura per registrare un marchio olografico non è molto diversa da quella per altri tipi di marchi d’impresa, tuttavia ci sono alcune specificità da considerare.

Innanzitutto, è necessario presentare una domanda di registrazione presso l’ufficio competente, fornendo tutti i dettagli necessari.

La rappresentazione del marchio è elemento decisivo nel processo di registrazione di un marchio, specialmente quando si tratta di un marchio olografico: deve essere di alta qualità e sufficientemente dettagliata.

Questo perché gli esaminatori devono essere messi in condizione di visionare, comprendere e valutare attentamente tutti gli aspetti del logo 3D.

Pertanto, a prescindere dall’argomento della rappresentazione grafica dello stesso, è importante fornire agli esaminatori i supporti tecnologici necessari a visualizzare correttamente il logo.

In ogni caso, resta decisivo ai fini della tutela del marchio che esso sia dotato di carattere distintivo tale da distinguere i prodotti commercializzati dall’azienda che ne richiede la registrazione.

Ologrammi nella vita di tutti i giorni

Costi e Tempistiche dell’Ufficio Italiano Brevetti e Marchi

I costi di registrazione di un marchio olografico possono variare a seconda di diversi fattori, tra cui il numero di Classi di Nizza in cui s’intende depositarlo e l’estensione territoriale della tutela richiesta.

Generalmente, registrare un marchio olografico può essere leggermente più costoso rispetto a quelli tradizionali a causa della complessità tecnologica implicata nella sua creazione e rappresentazione.

Per quanto riguarda le tempistiche, il processo ha la medesima durata prevista per tutte le registrazioni, generalmente tre mesi.

Abbiamo detto “generalmente” perché le tempistiche ed i costi possono allungarsi esponenzialmente in caso si subisse una opposizione alla registrazione.

Chiaramente l’unico modo di evitare un simile rischio è, come per ogni altra tipologia di registrazione, effettuare le necessarie indagini di verifica di disponibilità e ricerche di anteriorità.

Se è sempre consigliabile affidarsi a dei professionisti del settore per effettuare tali indagini e, in generale, per registrare un marchio, questo vale mille volte di più per quello olografico!

Le peculiari implicazioni legali, tecniche e tecnologiche che sono connaturate a questa particolare tipologia di registrazione impongono a chiunque di essere coadiuvato da esperti.

La creazione di un marchio olografico è poi generalmente più costosa anche di produzione fisica del logo, per via delle evidenti ragioni tecnologiche.

Il marchio olografico è difficile da contraffare

Cosa Fare Adesso

Adesso sai cos’è il Marchio Olografico e Come Funziona dal 1° giugno 2021!

Con la loro capacità unica di offrire sia protezione anticontraffazione che un forte impatto visivo, hanno il potenziale di rivoluzionare la forma in cui i marchi si posizionano nel mercato.

Tuttavia, come abbiamo visto attraverso vari esempi, il loro utilizzo non è privo di sfide.

La crescita e l’evoluzione della tecnologia, inclusi lo sviluppo della realtà aumentata e della blockchain, aprono nuove possibilità per l’uso di marchi olografici.

In conclusione, se vuoi iniziare ad arricchirti grazie al marchio olografico ti resta solo una cosa da fare: compila il form che segue e affidaci la registrazione del tuo Marcio Olografico!

Richiedi Informazioni

Compila il form e ti ricontatteremo senza impegno.

    Nome e Cognome*

    Azienda

    Email*

    Telefono*

    Per quale Servizio ci stai contattando?
    (per selezione multipla tenere premuto ctrl o cmd)

    Descrivi la tua Richiesta (Facoltativo)

    Acconsento al trattamento dei dati personali, ai sensi dell'art. 13 del D.lgs. n. 196/2003 [privacy policy]