Skip to main content
Il tm nei marchi - guida per usarlo nel modo corretto e non rischiare multe salate

Cosa Significa TM nei Marchi Registrati: Uso Corretto di © e dei Simboli ™ e ®

Sai cosa significa TM nei marchi? Conosci la differenza tra ™ e ®? Sai quanto rischi utilizzandoli sui social senza averne davvero diritto? Cosa cambia rispetto al segno ©?

Abbiamo buone notizie per te: in questo articolo troverai tutte le risposte che cerchi e, leggendolo, potrai muovere i primi passi nel mondo del “Marking”!

Da non confondersi con il più noto termie “Marketing”, la parola inglese “Marking” è il gerundio del verbo “to Mark” in italiano “Contrassegnare”.

Con questa parola ci si riferisce all’attività di contrassegnare i beni frutto dell’attività intellettuale con un simbolo che indica a tutti che l’opera è protetta ed il suo utilizzo non è consentito.

Attenzione: quando diciamo che “l’utilizzo non è consentito” intendiamo dire che rischi multe salate e cause di risarcimento danni se usi un’opera protetta senza specifica autorizzazione!

Nei dieci anni in cui siamo occupati, come avvocati, di diritto dei marchi abbiamo visto molti guai giudiziari che si sarebbero potuti evitare semplicemente utilizzando correttamente i segni del Marking.

Per questa ragione abbiamo ritenuto di creare questa guida introduttiva sull’argomento che ti consentirà di orientarti in questo mondo evitando gli errori più comuni.

Marchio tm

Nozioni Preliminari in Materia di Registrazione Marchi e Brevetti

Prima di entrare nel vivo dell’argomento è necessario tenere presente che, nella guida che segue, daremo per scontato che tu conosca determinate informazioni preliminari in materia di registrazione.

Se non operassimo in questo modo e volessimo fornirti in dettaglio ogni informazione necessaria, più che una “guida” ti ritroveresti a dover leggere un manuale di diritto della proprietà intellettuale.

Pertanto, fermo restando che cercheremo di essere quanto più chiari ed esaustivi possibili nel prosieguo di questo testo, ti lasciamo qui i link utili a raggiungere tutte le nozioni basilari che ti serviranno.

Sì, perché chi scrive ha realizzato tutta una serie di guide in materia di marchi che ti potrebbero essere utili sia per comprendere meglio il Marking che, più in generale, nella tua attività imprenditoriale.

Sappi che non ti corre nessun obbligo di leggere ora questi articoli, infatti puoi tranquillamente approcciare direttamente il corpo della guida saltando questo paragrafo.

Tieni solo presente che, qualora nel prosieguo dovessi avvertire un senso di smarrimento, o se qualche concetto dovesse sfuggirti, potrai sempre tornare qui a prenderti le informazioni necessarie per proseguire.

Le 7 nozioni preliminari da acquisire sono:

  1. Cosa si intende per “Marchio”, in cosa differisce dal “Brevetto” e, in generale, quali istituti giuridici tutelano le idee;
  2. In che modo si può Registrare un Marchio e perché farlo ti può far risparmiare le tasse grazie alle Royalties;
  3. Quali sono i limiti delle registrazioni: Territoriali e Merceologici (le Classi di Nizza);
  4. Perché i segni distintivi vengono ripartiti in Convenzionali e Non convenzionali e in cosa differiscono i due gruppi;
  5. Cosa rischi tentando la registrazione senza fare le verifiche di anteriorità: l’opposizione alla registrazione e come difenderti da essa;
  6. Dove depositare la domanda di registrazione e perché non conviene farlo in Camera di Commercio

Ovviamente tutte queste nozioni sono estrapolate dalle direttive dell’UIBM o Ufficio Italiano Brevetti e Marchi e dell’EUIPO o European Union Intellectual Property Office.

In ultimo sappi che i tuoi Marchi depositati possono sempre:

I simboli della registrazione del deposito e del diritto d'autore

La Registrazione del Marchio ed i Segni Grafici

Il processo di registrazione di un marchio rappresenta un momento cruciale per la protezione della proprietà intellettuale e del valore di un brand.

Un logo depositato può essere accompagnato da diversi segni grafici – TM, ™ e ® – ognuno con il proprio specifico significato e contesto di utilizzo.

Questi emblemi vengono utilizzati in momenti diversi della vita del Brand, da quando è ancora allo stato di domanda di registrazione a quando è registrato a tutti gli effetti di legge.

In particolare, mentre ™ è presente su tutti i marchi per i quali è stata richiesta la registrazione ma non è stata ancora ottenuta, l’emblema ® indica che il marchio è stato registrato.

Questi segni grafici giocano un ruolo fondamentale nel mondo degli affari moderno, permettendo alle aziende di proteggere i loro investimenti e di costruire un’immagine distintiva sul mercato.

L’attuale legislazione internazionale in materia regola in modo specifico l’uso dei simboli ® e TM accanto ad un marchio, e stabilisce delle sanzioni in caso di uso improprio di tali emblemi.

In Italia, è il Ministero delle Imprese e del Made in Italy, attraverso l’UIBM, a regolare e gestire brevetti, marchi e l’apposizione vicino ad essi dei relativi emblemi.

Guida completa ed aggiornata ai simboli © ® e ™

Contesto Storico ed Evoluzione del Simbolo TM e degli Altri Segni

I loghi hanno una lunga storia, risalente agli albori dell’economia di mercato, quando artigiani e commercianti iniziarono ad apporre segni distintivi sui loro prodotti per farli riconoscere dal pubblico.

Con l’avvento delle leggi sul commercio e sui loghi, è nata l’esigenza di creare degli emblemi protetti dalla legge da utilizzare per difendere la proprietà intellettuale ed i valori dei brand.

L’evoluzione degli emblemi da apporre accanto al logo è strettamente legata allo sviluppo della proprietà intellettuale ed alla necessità di registrare i brand per assicurarne la protezione ed il valore commerciale.

Questo processo ha radici storiche profonde, evidenti nell’evoluzione di TM, ™ e ®, diventati non solo imprescindibili diritto e nel commercio internazionali ma anche noti anche ai non addetti ai lavori.

L’utilizzo e la diffusione degli emblemi di registrazione hanno subito numerosi cambiamenti e aggiustamenti nel tempo:

  • la © era inizialmente utilizzata per indicare i diritti riservati agli autori di opere letterarie e teatrali, mentre oggi tutela anche altre creazioni come i film, le serie tv, i format televisivi, i softwares, le apps.
  • Il TM era un simbolo utilizzato per segnalare l’intenzione di depositare un logo, mentre oggi viene erroneamente ed illegittimamente utilizzato su piattaforme quali Instagram per intendere che il contenuto è originale.

Ebbene, considerata la straordinaria rilevanza che i social hanno al giorno d’oggi ed il fatto che nuove professioni stanno nascendo attorno questa tecnologia, è sicuro che i Governi interverranno.

Noi non abbiamo la capacità di predire il futuro ma siamo certi che, prima o poi, la legge disciplinerà anche i contenuti social, o legittimando questo uso del ™ che si fa su Instagram, o creando un nuovo segno di Marking apposito.

In ultimo è importante sapere che l’utilizzo dei simboli ® e TM accanto a un marchio non è obbligatorio, ma è fortemente consigliato per questi 3 motivi:

  1. Evitare possibili confusioni da parte dei consumatori e potenziali clienti;
  2. Proteggere il logo ed i prodotti da possibili usurpazioni e contraffazioni;
  3. Scongiurare la pratica di concorrenza sleale di divulgare informazioni, parole o indicazioni non corrispondenti al vero riguardo ai propri prodotti.

Tm marchio

Aspetti Normativi, Giuridici e Legislativi

Ogni aspetto della vita sociale è normato, cioè è regolamentato minuziosamente al duplice scopo di:

  1. Ridurre al minimo le probabilità che insorgano potenziali conflitti
  2. Abbattere drasticamente l’impatto e le conseguenze negative dei conflitti che non è stato possibile prevenite.

Poiché la probabilità di conflitti aumenta in base alla portata degli interessi coinvolti, è ovvio che determinati aspetti della vita umana richiedono maggiore attenzione da parte dei legislatori.

Tutto ciò premesso, è ovvio che per una economia di mercato globalizzata e fondata su capitalismo e consumismo, è imprescindibile dotarsi di un cospicuo sistema di regole condivise.

Ebbene, dato il ruolo centrale che la registrazione dei loghi ed il Marking hanno nel commercio globale, è chiaro perché entrambe sono da sempre oggetto di ampia regolamentazione nazionale ed internazionale.

Ma se inizialmente ogni Stato aveva le sue regole sull’utilizzo del simbolo ® o attribuiva i suoi significati a tm e ©, che implicavano diversi livelli di protezione, oggi tali regole sono armonizzate a livello globale.

Del resto prova a immaginare il caos che si genererebbe se lo stesso emblema avesse significati diversi in paesi diversi, o se le regole per ottenere l’uso di un certo segno cambiassero in ogni stato.

Presupposto necessario ed essenziale di una economia globalizzata è un sistema di regole comuni in materia di commercio e scambio, e ciò vale in primo luogo per registrazione e Marking!

Fatta tale premessa, entriamo nel vivo della questione che ci occupa.

Il marchio tm

Variazioni nella Registrazione dei Brand e nell’Utilizzo degli Emblemi a Livello Internazionale.

in primo luogo chiariamo questa differenza che, normalmente, sfugge a chi non è addetto ai lavori: in materia di marchi e brevetti “Deposito” e “Registrazione” non sono la stessa cosa.

  • Si definisce “Deposito” l’attività di redigere e presentare la domanda di registrazione presso il competente Ufficio del registro, cosa che da inizio all’iter che porterà alla registrazione.
  • Parliamo di “Registrazione” quando l’iter si compie, il logo viene ufficialmente trascritto nell’apposito registro e sorgono in capo a chi ne è titolare tutti i diritti fissati dalla legge.

Chiaramente questa distinzione può sembrarti di poco conto in un sistema come quello italiano ed europeo in cui tra il deposito e la registrazione passano, normalmente, pochi mesi.

Ma se consideri che negli U.S.A. è normale che tra questi due momenti passino anche 5 o 10 anni ti rendi conto di quanto sia necessario regolamentare in modo chiaro e preciso questo periodo di tempo.

Adesso che hai queste informazioni puoi capire l’importanza di quanto segue e quanto esso sia rilevante sul piano del commercio internazionale.

Mentre in alcuni paesi il deposito del marchio è sufficiente per ottenere diritti su di esso, in altri è necessario completare l’iter ed ottenere la registrazione per acquisire tali diritti.

Vi sono poi alcuni paesi, tra cui l’Italia, in cui addirittura è sufficiente il semplice uso continuato e pacifico del logo per ottenere alcuni diritti.

Tm e copyright

Legislazioni Nazionali e Internazionali Relative a ™, ® e TM.

Originariamente le legislazioni differivano non solo sui presupposti necessari per ottenere la registrazione, ma anche sui tempi necessari ad ottenerla e sull’uso degli emblemi ® e ™.

Ad esempio, un tempo, se si registrava un marchio in Italia relativo ad una casa di moda, prima di poter iniziare ad esportarne i capi anche in Europa era necessario registrarsi in ogni altro paese del continente.

Oggi, grazie alle direttive UE e all’EUIPO è possibile, con una sola registrazione, tutelare il proprio brand non solo in ogni stato membro dell’Unione ma anche in tutti i paesi che ne faranno parte in futuro!

Si, hai capito bene, a livello europeo affiancare al tuo marchio il simbolo della “R” inscritta in un cerchio, non solo ti darà protezione oltre i confini nazionali, ma tale tutela si estenderà in automatico ai futuri stati membri.

Ricorda che la legge non si occupa solo di proteggere gli interessi dei titolari dei brand, ma ha lo scopo di difendere i consumatori da eventuali abusi, così da salvaguardare il mercato interno.

Infatti è vietato ingannare il pubblico con indicazioni tendenti a far credere che il nome è stato registrato quando non lo è, per questo chi utilizza la ® o il ™ senza averne davvero diritto, è punito con pesanti sanzioni.

In Italia il compito di punire questi trasgressori è affidato all’articolo 127 del Codice della Proprietà Industriale che fissa delle severe pene pecuniarie per chi utilizzi illegittimamente gli emblemi.

In ogni caso è cruciale affidarsi a dei professionisti del settore per assicurarsi di aderire alle norme di paesi in cui il marchio è registrato ed utilizzato, così da evitare problemi e garantirsi piena protezione per il proprio brand.

Tm marchio: tutto quello che devi sapere

Significato del Simbolo ™ o “Marchio TM” Accanto al Marchio Depositato

Questo emblema è l’abbreviazione del termine inglese Trade-Mark (traducibile come “segno di commercio”) e viene utilizzato per identificare un’azienda ed i prodotti o servizi che essa commercializza.

La sigla TM apposta accanto ad un logo, fa comprendere che il marchio in questione è stato depositato ma l’iter di registrazione non si è ancora concluso, e, pertanto, gode di una tutela giuridica parziale.

Originariamente il simbolo TM nasce negli Stati Uniti dove appunto veniva apposto al fianco di quei marchi per i quali era stata avviata la procedura di registrazione, ma che non l’avevano ancora ottenuta.

Successivamente, con l’avvento della globalizzazione ed il dilagare dei prodotti made in USA nei mercati di tutto il mondo, questo particolare emblema iniziò a diventare noto anche per il pubblico non americano.

Nel caso te lo stessi domandando la risposta è: SI, il marchio TM e l’emblema ™ sono la medesima cosa e puoi utilizzare indifferentemente l’uno o l’altro giacché sono tra loro sinonimi!

Come ogni altro emblema, ha un’importanza sia legale che commerciale, poiché serve a comunicare che si è avvita al procedura di registrazione per ottenere il diritto ad usare quel marchio in via esclusiva.

Ovviamente il simbolo deve essere inserito solo dopo aver depositato la domanda di registrazione, in caso contrario si incorre nelle medesime sanzioni di cui all’articolo 127 C.P.I. di cui abbiamo detto prima.

Riassumendo, entrambi gli emblemi possono essere apposti accanto al marchio in attesa di registrazione, e non implicano assolutamente che la registrazione sia avvenuta.

Si tratta di segni che chi opera sul mercato può mettere accanto al marchio che lo contraddistingue, per identificare sé o i suoi prodotti che circolano nei mercati interni o internazionali.

Il simbolo ™

Importanza legale e commerciale di TM.

Dal punto di vista legale, l’aver presentato una domanda di marchio rafforza comunque la posizione di un’azienda e contribuisce a stabilire diritti di priorità sull’utilizzo del logo nei confronti dei concorrenti.

Il marchio in attesa di approvazione gode comunque di protezione e, in eventuali dispute legali riguardanti il momento di inizio di utilizzo del logo, la data di presentazione della domanda fa fede.

Dal punto di vista commerciale il fatto che marchio è stato depositato, rafforza di molto la posizione dell’azienda che ne è titolare sul mercato, perché offre ai consumatori un preciso riferimento per gli acquisti.

In sintesi, si tratta di uno strumento essenziale per le aziende, poiché offre una forma di protezione immediata, sebbene limitata, contro l’uso non autorizzato del logo da parte di terzi.

Il simbolo ®: tutto quello che devi sapere

Apposizione del Simbolo ® o “Simbolo R Cerchiata”: il Marchio è Registrato

L’Emblema ®, o “Simbolo R Cerchiata”, deriva dal termine inglese “Registered” ed è un segno che indica che il logo accanto al quale è apposto è stato ufficialmente registrato.

Per cui si, da sempre l’emblema ® può essere usato solo quando il marchio è già registrato presso l’ufficio competente, come l’Ufficio dell’Unione Europea per la Proprietà Intellettuale.

La ® è un simbolo che normalmente viene posto accanto al marchio concesso in registrazione, ed il suo uso incorretto è sanzionato perché può far credere che il marchio sia registrato quando non lo è.

Attenzione: se operi a livello internazionale puoi utilizzare ® solo nei paesi dove il logo è effettivamente registrato e non anche all’estero, a nulla rilevando che in altri paesi tu possa usarlo!

L'emblema da usare solo dopo aver ottenuto la registrazione registrazione

Importanza Legale e Commerciale dell’utilizzo di ®

Per quanto attiene all’aspetto legale ed alle tutele giuridiche riservate a chi è titolare del marchio registrato, riteniamo superfluo parlarne in questa sede poiché trovi qui tutto ciò che devi sapere a riguardo.

Dal punto di vista commerciale l’apposizione di tale simbolo conferisce la massima credibilità al tuo brand e rinforza nettamente la percezione di legalità e di professionalità che il pubblico ha della tua azienda.

Tuttavia, ricorda che l’uso improprio di questo emblema può causare non solo conseguenze legali ma anche danni d’immagine e di reputazione all’azienda, che possono protrarsi per anni dopo la scoperta dell’uso illecito.

In conclusione, l’utilizzo corretto di ® è fondamentale per garantire la protezione legale del brand e per comunicare efficacemente il suo status registrato al pubblico e agli altri operatori del settore.

I simboli ® e ™ su instagram

Simboli ™ e ® su Instagram e gli altri Social Media

L’uso degli emblemi R e TM si è esteso anche alle piattaforme digitali e ai social media come Instagram, dove la presenza del marchio è sempre più rilevante.

In questi contesti si parla di “Digital Brand Awarness” traducibile come “Consapevolezza Digitale di un Brand”, un parametro molto rilevante in epoca di digital marketing e influencers.

Sostanzialmente questo parametro misura quanto il pubblico dimostra online di essere consapevole dell’esistenza di un Brand e dei prodotti che questo commercializza.

Chiaramente anche nel contesto digitale l’apposizione degli emblemi ® e ™ risponde a logiche di comunicazione e protezione legale del tutto identiche a quelle del mondo offline.

Fin qui abbiamo chiarito lo scopo originario e la funzione corretta che l’utilizzo degli emblemi ™, ® e © dovrebbe avere su Instagram e, in generale, sui social media.

Purtroppo, sta diventando comune piazzarli accanto ai propri contenuti social senza averne titolo, evidentemente ignorando che facendolo si commette un illecito sanzionato.

Sempre più spesso, nella nostra attività di avvocati dei marchi, ci ritroviamo a difendere clienti che ingenuamente ed in totale buonafede hanno utilizzato sui propri account social questi segni.

La cosa che più ci ha colpito è che, nella stragrande maggioranza dei casi, l’illecito è stato compiuto senza avere nemmeno la più pallida idea di star facendo qualcosa di illegittimo.

Risulta quindi evidente che la causa primaria di questi contenziosi è l’ignoranza delle norme in materia, ecco perché devi sempre consultare degli esperti prima di pubblicare qualcosa online!

Se pensi di poterti permettere il rischio di ignorare questa regola aurea, sappi che rischiare con i profili aziendali tramite cui generi lavoro e ricchezza è sempre una pessima idea.

Sia l’UIBM che l’EUIPO forniscono linee guida e raccomandazioni per un utilizzo corretto degli emblemi sui social media, consultale per farti un’idea di come evitare violazioni e contenziosi.

Cerca di rispettare le norme di legge e di seguire le best practices raccomandate dagli Uffici, per evitare controversie e al contempo proteggere la reputazione online tua e/o del tuo brand.

Vediamo adesso le 4 best practices basilari che devi rispettare quando pubblichi contenuti online:

  1. Mai utilizzare a fini direttamente o indirettamente commerciali loghi ci cui non sei titolare salvo che non abbia ricevuto espressa e comprovabile autorizzazione a farlo;
  2. Usare l’emblema ™ o TM solo se si dispone della ricevuta di avvenuto deposito della domanda di registrazione del logo;
  3. Riservare l’uso della ® solo per quei loghi di cui si dispone del certificato ufficiale di titolarità, emesso dal competente Ufficio;
  4. Assicurarsi di adoperare il logo rispettando sempre i limiti territoriali e merceologici del deposito.

Queste prassi basilari assicurano trasparenza nella comunicazione del brand, contribuendo alla costruzione di un rapporto di fiducia con gli utenti e, al contempo, abbattono i rischi di contenziosi.

In ogni caso ricorda sempre la regola aurea: se hai un dubbio riguardo alla pubblicazione di un contenuto online, consulta chi ha 10 anni di esperienza nel risolvere questi dubbi!

Domande frequenti in materia di ™ e ®

Domande Frequenti

In questa sezione conclusiva forniremo risposta alle domande che più comunemente ci vengono poste durante le consulenze ed i coaching che offriamo ai nostri clienti.

Ci auguriamo che possa tornarti utile confrontarti con i dubbi che altri, nelle tue condizioni, hanno già sollevato e, al contempo, che le risposte fornite a loro siano utili anche per te.

Usare i simboli ® e ™ senza averne diritto comporta gravi conseguenze legali e giudiziarie

Che Succede Se il simbolo Marchio Registrato “®” Viene Usato Impropriamente?

L’utilizzo improprio del simbolo ® può portare a serie conseguenze legali, così come quello di tutti gli altri emblemi.

La ® può essere utilizzata solo dopo che il processo di registrazione del marchio è stato completato con successo e il marchio è stato ufficialmente registrato.

Utilizzare il simbolo ® su un marchio non registrato è sanzionato a norma dell’articolo 127 C.P.I. e successive modifiche ed integrazioni.

Le punizioni sono serie perché l’utilizzo illegittimo viene interpretato come il tentativo d’ingannare o indurre in errore consumatori e concorrenti circa lo status di registrazione del marchio.

Pertanto è capitale assicurarsi di comprendere pienamente lo status legale del proprio marchio e di utilizzare gli emblemi in modo corretto e, in caso di dubbi, consultare esperti del settore.

Il copyright

Cosa Vuol Dire ©: il Simbolo del Copyright?

Il simbolo © rappresenta il diritto d’autore, o copyright.

Esso indica che un’opera è protetta da diritti d’autore, offrendo al titolare esclusivi diritti sulla riproduzione, distribuzione, sfruttamento economico e rappresentazione dell’opera.

A differenza dei loghi, il copyright protegge le opere creative come:

  • Libri;
  • Musica;
  • Film;
  • Serie Tv;
  • Contenuti Social;
  • Opere d’Arte;
  • Format Televisivi;
  • Spettacoli Teatrali;
  • Softwares;
  • Apps.

Tutto quello che è protetto dal diritto d'autore

La lista qui sopra è da considerarsi esemplificativa e non esaustiva, che significa che ci sono anche altri prodotti della creatività che sono protetti dalle norme sul copyright.

Il copyright garantisce a chi ne è titolare la possibilità di controllare l’uso della propria opera e di ottenere un compenso economico per l’utilizzo dell’opera da parte di terzi.

In Italia e nei paesi del “mondo occidentale” il copyright, cioè i diritti riservati a chi realizza un opera durano per 70 anni dopo la sua morte, permettendo agli eredi di beneficiarne a loro volta.

Tuttavia, è importante notare che, mentre l’apposizione del simbolo © serve a informare il pubblico del fatto che l’opera è protetta, la sua assenza non significa che l’opera non è protetta.

A differenza di quanto avviene per il deposito dei loghi, le opere dell’ingegno sono automaticamente protette dal diritto d’autore nel momento stesso in cui vengono create.

Infatti il deposito presso la SIAE ha solo la funzione di fornire una data certa alla paternità dell’opera, elemento importante in caso di dispute.

Per navigare in sicurezza tra le acque della proprietà intellettuale, devi consultare esperti che ti diano consigli preziosi su come proteggere e valorizzare la tua creazione intellettuale.

Come realizzare i segni ™ ® e ©  con la tastiera

Come si Fanno i Simboli ™, ®, ©, ℗ e ℠ sulla Tastiera?

Se il tuo PC usa il sistema operativo Windows® e la la tua tastiera del tuo PC ha sulla destra il tastierino dei numeri, puoi realizzare ogni simbolo speciale seguendo questa facile sistema:

  • Premi e mantieni premuto il bottone “ALT” che vedi sulla sinistra della tastiera.
  • Senza rilasciare il pulsante ALT, componi i quattro numeri che compongono il codice relativo al carattere speciale che intendi scrivere.
  • Lascia pure andare il bottone ALT.

Attenzione: il sistema funziona solo con il tastierino dei numeri, e non con i tasti dei numeri posti in fila sulla parte alta.

Nella tabella qui sotto trovi i codici numerici per realizzare alcuni dei caratteri speciali:

Emblema

Spiegazione

Codice ALT +

Marchio Depositato

0153

®Marchio Registrato

0174

© Copyright

0169

Ovviamente esiste sempre l’opzione più facile del copia-incolla, ma non sempre avrai sotto mano un testo da cui copiare ed incollare l’emblema di cui hai bisogno.

Se hai bisogno di conoscere i codici degli altri caratteri speciali o se cerchi ulteriori informazioni su questo argomento puoi consultare questa utile guida messa a disposizione da Microsoft.

Marchio tm

In Conclusione: Gli Emblemi Relativi alla Registrazione di un Marchio

Ora che sai cosa significa TM nei marchi, che conosci la differenza tra ™ e ® e sei consapevole dei rischi che si corre utilizzandoli sui social senza cognizione di causa, cosa stai aspettando?

Non perdere altro tempo: compila il form che trovi qui sotto e affidati ai professionisti di Tutela Marchi Online per la tua registrazione o per la tua promozione online!

Richiedi Informazioni

Compila il form e ti ricontatteremo senza impegno.

    Nome e Cognome*

    Azienda

    Email*

    Telefono*

    Per quale Servizio ci stai contattando?
    (per selezione multipla tenere premuto ctrl o cmd)

    Descrivi la tua Richiesta (Facoltativo)

    Acconsento al trattamento dei dati personali, ai sensi dell'art. 13 del D.lgs. n. 196/2003 [privacy policy]